Trucchi perfetti per un aperitivo di salute

Le giornate si allungano e, con la primavera alle porte e le temperature serali che diventano piacevoli, scatta la voglia di aperitivo.

Gestito bene, seguendo i trucchi che seguono, l’happy hour potrebbe addirittura essere di supporto sia alla vostra salute che ai vostri preparativi per la prova costume.

1. L’aperitivo è la nuova cena. 

Anticipare l’orario della cena, lasciando quindi più ore di digiuno fino alla colazione del giorno seguente, è un’ottima strategia per ridurre l’insulino resistenza e l’infiammazione, facilitare il sano dimagrimento e (persino) dormire meglio. Anticipare la cena, trasformandola in un pasto da “happy hour” fatto bene è perfetto a questo scopo.

2. Scegliere il posto più adatto. 

Alcuni locali, accanto a quello che si è deciso di bere, offrono semplicemente qualche salatino, patatina o focaccina, che in termini nutrizionali si traducono in un sacco di sale, zuccheri e grassi, che non sono decisamente il massimo quando si parla di salute. Sono tuttavia sempre di più i locali che propongono opzioni più bilanciate e attente: spesso c’è la possibilità di ordinare un tagliere di salumi o formaggio (proteine) accanto a del pane (che sempre più spesso è anche “integrale”) e a qualche verdura o un po’ di frutta. Alcuni addirittura propongono veri e propri “buffet” in cui le proteine così come la verdura e la frutta non mancano. La possibilità di trasformare l’aperitivo in una cena fatta bene (completa di frutta/verdura e proteine) è quindi davvero concreta.

3. Creare un piatto completo e bilanciato con quanto a disposizione. 

Una volta trovato il locale che proponga delle proteine, della frutta e della verdura, non resta che sfruttare la materia prima per comporre un piatto bilanciato, perfetto per il pasto di fine giornata.

4. Relax in compagnia non per forza significa alcol o soft drink.

Soprattutto nelle grandi città, i bar e locali che propongano alternative sempre più salutari al cocktail e al soft drink, sono sempre più diffusi. Spremute, acque aromatizzate con spezie o frutta fresca e frullati di frutta o verdura sono spesso presenti come opzione a menù, accanto alle proposte più “tipiche”. Se queste alternative non ci sono, ma voi avete comunque voglia di godervi il relax di un aperitivo sano in compagnia, senza regalarvi gli zuccheri semplici (o i dolcificanti) presenti nell’alcolico o nel soft drink, l’acqua resta un’ottima alternativa (con la possibilità di chiederla con dentro qualche pezzo di frutta o un po’ di menta o zenzero, se l’idea vi piace).  Un’altra idea simpatica? Del succo di pomodoro.

Attenzione: i consigli sopra sono redatti per rispondere alle esigenze di chi ha fatto dell’aperitivo un’abitudine che, se gestita male, rischia di diventare davvero dannosa per il fisico e per la salute.

Se invece per voi l’aperitivo è un momento occasionale, è utile ricordare che anche un po’ di sana trasgressione è salutare una volta ogni tanto.

In quest’ultimo caso, meglio godersi la serata con quello che più ci piace, in serenità, e nel rispetto delle personali esigenze di ciascuno.